6 – 7 maggio 2019, Parigi: riunione del gruppo di lavoro della CEPEJ sulla mediazione

L’EUR è stato invitato a partecipare in quanto osservatore, al quinto incontro del gruppo di lavoro della CEPEJ sulla mediazione (CEPEJ-GT-MED), il 6 e 7 maggio a Parigi. Questo gruppo lavora alla promozione della mediazione concependo dei documenti che saranno a disposizione degli Stati membri del Consiglio d’Europa. Essi mirano ad aiutarli a redigere nella materia delle leggi e fornire loro un insieme di mezzi per la sua realizzazione L’elaborazione di una convenzione europea della mediazione è anche sotto esame. Durante queste 2 giornate di lavoro, sono state avanzate particolarmente le domande sulla commercializzazione eccessiva della mediazione, del suo costo, del rischio di suregolamentare la materia, ma anche della formazione degli intervenienti.

Su questo ultimo soggetto, la rappresentante dell’EUR, la sua tesoriera, Catherine Assioma, ha sottolineato l’importanza di includere la cancelleria nei piani di formazione. Difatti, i cancellieri e direttori di cancelleria non sono inclusi in questo piano per il momento. Ora, sono in posizione di agire per il successo della mediazione: sono in contatto con gli imputati li informano sulle procedure, li orientano, sono loro stessi a volte mediatori. È essenziale dunque che siano integrati nelle azioni di formazione sulla mediazione. Ella ha evocato anche il rischio attuale, in Francia, di vedere dei pezzi interi della giustizia essere privatizzati dall’obliquità di una mediazione esterna, liberale e costosa.