24 giugno 2019, Parigi: l’EUR ricevuto dal Direttore dei servizi giudiziari francesi

Vivien Whyte, presidente, e Franck Le Guern, segretario generale, è stato ricevuto il 24 giugno da M. Peimane Ghaleh-Marzban, direttore dei servizi giudiziari francesi.

Durante questa riunione, i nostri rappresentanti hanno presentato le proposte dell’EUR come affermate nel Libro bianco per un Rechtspfleger/Greffier per l’Europa e la loro declinazione per la Francia: un cancelliere giurisdizionale di categoria A.

Le discussioni hanno affrontato prima la natura dei compiti compiuti dai Rechtspfleger e professioni similari in Europa, così come sulle modalità del loro trasferimento.

Per il direttore dei servizi giudiziari, il trasferimento di compiti giurisdizionali ai cancellieri “non è all’ordine del giorno.” Tuttavia, il ministero auspica di rinforzare la squadra che attornia il giudice che rinforza addirittura il ruolo del cancelliere a cui delega certi compiti, in materia di ingiunzioni di pagare per esempio.

L’EUR ha ricordato che in 10 paesi dell’Europa (Germania, Andorra, Austria, Bosnia- Erzegovina, Spagna, Estonia, Islanda, Polonia, Repubblica ceca, Slovacchia), i Rechtspfleger o professioni similari sono incaricati delle ingiunzioni di pagamento nazionali ed europee. Se i sistemi giuridici hanno ciascuno le loro specificità, questi Stati hanno scelto tutti di affidare per legge questo contenzioso ad un personale no-giudice indipendente e specializzato, migliorando così l’efficacia e la qualità del servizio reso all’imputato.

È stato anche chiesto del ruolo di autenticatore del cancelliere all’ombra delle ultime avanzate tecnologiche, ciascuno ha convenuto che questo ruolo andava a rinforzarsi.

L’EUR si tiene a disposizione della direzione dei servizi giudiziari per fornire loro ogni notizia complementare sulla professione di cancelliere in Europa.

Vivien Whyte , Sig.ra Calvez, direttrice di progetto (sinistra) e di M. Ghaleh-Marzban, direttore dei servizi giudiziali (destra)